Come migliorare le risorse umane della tua azienda

Come migliorare le risorse umane della tua azienda

In tempi di crisi e incertezza economica il reparto delle Risorse Umane di un’azienda svolge un ruolo chiave nel successo della stessa, in quanto è direttamente responsabili della stabilità del lavoro e di un buon clima organizzativo, fattori che influenzano la produttività e le prestazioni dei dipendenti e, quindi, della compagnia intera.

Per questo motivo, la gestione delle risorse umane deve rispondere sia all'amministrazione generale che all'adempimento delle sue funzioni relativamente ai dipendenti in relazione alla loro produttività e al loro benessere.

Sono questi reparti che spesso prendono le decisioni più complicate all’interno di grandi compagnie, come gli aumenti salariali, licenziamenti, promozioni o reclutamento e selezione di nuovi talenti.

Allo stesso tempo, devono avere una chiara politica motivazionale, che includa la gestione dei dipendenti, una buona comunicazione e informazione interne al fine di creare e rafforzare un ambiente di lavoro solido e compatto per aumentare la produttività e la competitività complessive dell'azienda.

Affinché ciò sia possibile, è necessario investire in una gestione delle risorse umane consapevole che valorizzi i professionisti e scommetta sulle qualità di ciascuno.

In questo articolo mostreremo alcuni suggerimenti su come un’azienda possa migliorare la gestione delle risorse umane, e migliorare ulteriormente il lavoro dei dipendenti che la mantengono attiva, indipendentemente dalle dimensioni.  

Vediamo insieme come migliorare la gestione delle risorse umane, esplorando passo dopo passo i suggerimenti che il reparto in questione dovrebbe mettere in atto.

Conoscere gli obiettivi e gli affari dell'azienda

Il dipartimento risorse umane dovrebbe appropriarsi della strategia organizzativa dell'azienda per supportare altre aree organizzative per il raggiungimento dei propri obiettivi.

Sarà necessario avere perfettamente chiari gli obiettivi e risultati dell'azienda, per includerli nella propria strategia di gestione e creare un insieme coeso di sinergie tra tutte le componenti dell'organizzazione per gestire in modo efficiente la politica delle risorse umane.

Impostare i ruoli in modo chiaro

Un altro suggerimento per gestire al meglio e migliorare il reparto delle risorse umane è quello di tenere a mente le funzioni che verranno eseguite da ciascun dipendente; è un elemento che sembra semplice ma di fondamentale importanza.

In questo modo, si avrà una totale chiarezza su tempi, modi, obiettivi e priorità, e sarà più facile riuscire a diluire lo stress del lavoro, oltre a rendere più semplice la definizione degli obiettivi.

A questo punto, vale la pena ricordare che quando si impostano gli obiettivi è necessario, anzi indispensabile essere realistici e non proporre nulla che non sia raggiungibile o con una scadenza che non può essere soddisfatta.

Non è obbligatorio premiare chi ha prodotto di più, ma fornire un qualche tipo di benefit potrebbe essere una soluzione vantaggiosa, come ad esempio il telelavoro, fattibile per l’azienda da poter mettere in atto.

Investire in corsi di formazione

Quando un dipendente è aggiornato sul lavoro che svolge, il lavoro quotidiano diventa più produttivo e per questo consigliamo di far partecipare i dipendenti a corsi di Formazione.

Così, l'azienda vince, poiché indirizza il tempo del lavoratore su ciò che conta di più, e vince il dipendente, che ha la possibilità di crescere personalmente e professionalmente.

Se l’azienda è di piccole o medie dimensioni, avere un dipendente ben preparato può rappresentare un ulteriore vantaggio: con una cura attenta da parte di personale qualificato e aggiornato, un marchio può distinguersi sul mercato e acquisire maggiore presenza e autorevolezza.

Creare un sistema di gestione

Avere un sistema di valutazione definito, in base al quale è possibile sapere chi ha contribuito di più e chi ha sviluppato di più, ad esempio, è essenziale, soprattutto quando si assegna qualche benefit.

Questo può anche essere un modo per stimolare ulteriormente la produttività dei dipendenti.

Utilizzare il feedback in modo coerente

Insieme al sistema di gestione, una routine di feedback costante è un'altra attitudine che consente al dipendente di sapere quali sono i punti in cui l'azienda si aspetta che si sviluppi ulteriormente e quali già soddisfa.

È importante notare che il dipendente dovrebbe anche essere libero di commentare ciò che prova per la società. Questo è l'unico modo in cui la relazione tra le parti si avvicina e i possibili conflitti possono essere risolti.

Avere una buona comunicazione interna

Più che una semplice bacheca in cui poter affiggere le notizie, la comunicazione interna è molto importante per impedire alle famose voci di corridoio di divulgare informazioni che non esistono.

Quindi non nascondere le informazioni ai dipendenti. Se un’azienda non punta su un ottimo strumento di comunicazione interna, e-mail con gli aggiornamenti più importanti o l’organizzazione di riunioni costanti possono essere una buona via d'uscita.

Devono essere stabiliti canali di comunicazione rilevanti per trasmettere efficacemente i valori, gli obiettivi e l'immagine aziendale ai propri dipendenti al fine di generare un senso di appartenenza e rafforzare il rapporto personale-aziendale.

Mantenere un buon clima

In ultimo ma non meno importante, per migliorare le risorse umane di un’azienda avere un buon clima in ufficio o nell'ambiente di lavoro non è da considerarsi un'utopia. Questo dovrebbe essere una realtà per manager e dipendenti.

Pertanto, è importante tenere sempre presente che l'ambiente tra i colleghi dovrebbe essere sano e che gli strumenti da utilizzare dovrebbero funzionare bene in modo che tutto funzioni come previsto.

Migliorare la gestione delle risorse umane è una sfida quotidiana, che richiede dedizione e ricerca di soluzioni efficienti per garantire uno scenario positivo sia per l'organizzazione che per il dipendente.

 

Share




Contattaci


Nome


E-Mail


Telefono


Messaggio


Congratulations. Your message has been sent successfully.
Error, please retry. Your message has not been sent.



  • Manager o leader? Due figure diverse per la leadership in azienda


    Molto spesso in contesti aziendali si sente parlare di management e leadership correndo il rischio di associare i due termini a uno stesso ruolo, ricoperto da una singola figura professionale. In realtà i due ruoli all'interno di un'azienda sono nettamente distinti perché le figure possiedono competenze specifiche che si discostano tra loro.  Preso atto di ciò, in questo articolo si cercherà di chiarire i concetti e le distinzioni che assumono un leader e un manager all'interno di una stessa azienda. Il leader all'interno di un'azienda: chi è e quale ruolo ricopre.

  • La successione aziendale: come gestire il passaggio generazionale.


    Un tema molto delicato per ogni azienda è rappresentato dal passaggio generazionale che dovrà essere valutato con un buon anticipo, per evitare di tralasciare punti fondamentali per la stessa attività. Il passaggio generazionale è un evento intenso non solo a livello di dati, procedure tecniche o eventi economici ma, soprattutto, dal lato psicologico. È difficile lasciar andare una propria "creatura" nelle mani di qualcun'altro con la certezza che i propri valori vengano rispettati.

  • Analisi di portafoglio: cliente, prodotto e vendita


    Nella maggior parte delle aziende affinché tutto sia gestito al meglio si parla, molto spesso, di analisi di portafoglio, ma cos'è esattamente? Qui cercheremo di spiegare a grandi linee tutto lo studio e l'attenzione che c'è dietro. L'analisi di portafoglio è una procedura utilizzata nel management in grado di chiarire su quali business l'azienda dovrebbe investire, su quali non conviene e, soprattutto, la quantità di investimenti necessaria perché si riduca al minimo il rischio di perdita. Il fine ultimo di questa prassi è proprio quello di evidenziare tutte quelle attività volte a far crescere l'azienda, chiarire i punti deboli e muoversi in questo enorme labirinto chiamato "mercato economico”.

  • Crisis management: cos’è e come e come gestire crisi aziendali


    Il crisis management è il processo con il quale un’organizzazione fronteggia una situazione potenzialmente dannosa per le prestazioni e la fama aziendale, attraverso l’impiego di alcune pratiche che possano così prevenire, gestire e sedare gli esiti svantaggiosi della crisi. Il crisis management è dunque necessario per far fronte a problemi ed interruzioni che sopraggiungono nelle diverse fasi che compongo un qualsiasi tipo di business, siano essi provocati da eventi interni o esterni alla società, e che daranno vita ad una serie di ripercussioni negative, quali danni di produttività, d’immagine, ed in casi estremi, il fallimento.

  • Gestione clienti: guide e consigli per gestire la clientela


    “Noi consideriamo i nostri clienti come ospiti invitati a una festa, dove noi siamo i padroni di casa. Il nostro lavoro di ogni giorno è quello di rendere ogni importante aspetto dell'esperienza del cliente un po' migliore.” Questo concetto appartiene a Jeff Bezos, fondatore di Amazon.com e parla da solo. Il segreto del successo di un'azienda è, senza dubbio, la gestione delle relazioni con i propri clienti. La gestione del cliente è una parte molto importante nella gestione di un’azienda, un qualcosa che deve essere ben definito e strutturato perché parte fondamentale per il buon funzionamento di un team, indipendentemente dal modello di business che si persegue. Possedere un portafogli clienti molto vasto non è necessariamente segno di successo, proprio perché se la gestione dei clienti non viene fatta in modo assertivo, quei contatti saranno proprio questo: contatti e non clienti.

  • Come aumentare il fatturato dell’azienda


    In un mercato sempre più spietato e competitivo, un imprenditore che abbia come obiettivo quello di mantenere la propria attività in salute e soprattutto competitiva dovrà per forza di cose conoscere minuziosamente l’andamento finanziario del proprio business, avendo quindi sempre sotto controllo la mole di fatturato e la liquidità presente in cassa, per evitare problemi, ridimensionamenti o addirittura il fallimento. Aumentare il fatturato è certamente uno dei desideri più ricorrenti per qualsiasi imprenditore o direttore del marketing che si rispetti, e come riuscire ad incrementare le vendite di prodotti e servizi, realizzando più ricavi, è anch’essa una delle domande più frequenti.




Leave a Reply

Your email address will not be published.


Comment


Name

Email

Url