Local SEO, che cos’è e perché è utile per le PMI

Local SEO, che cos’è e perché è utile per le PMI

La Local SEO si conferma uno strumento molto utile grazie ai risultati geolocalizzati dei motori di ricerca. Apparire nel mare del virtuale per incentivare un’attività locale può fare la differenza. In questo articolo cercheremo di capire per quale ragione la local SEO è così importante per le piccole medie aziende che operano sul territorio.

Apparire nei motori di ricerca è molto importante per un’azienda, per alcune fondamentale.

Al giorno d’oggi le imprese che digitalizzano il loro “biglietto da visita” sono ormai la maggioranza, questo permette loro di farsi conoscere sempre di più. Esistono delle strategie che consentono di ottimizzare i loro prodotti e servizi sbaragliando la competitività locale, il tutto in un mare virtuale a grande scala. In che modo? Può fare la differenza la local SEO, perché permette di aumentare le visite al sito della propria azienda.

Iniziamo con una piccola digressione ricordando cosa si intende per SEO. La Search Engine Optimization è la disciplina che regola l’ottimizzazione e la visibilità di un sito sui motori di ricerca, in altre parole SEO significa: “posizionamento sui motori di ricerca”.

La local SEO permette la gestione del processo di ottimizzazione di un portale web al fine di farlo apparire nelle prime posizioni dei motori di ricerca come Google quando gli utenti effettuano una ricerca. Seguire questa strategia consente di veicolare più visite al proprio sito.

In particolare il local SEO permette di migliorare il posizionamento del proprio sito nel momento in cui un utente cerca un esercizio associandolo ad un determinato dato geografico specificando nella ricerca un particolare luogo (inserendo per esempio la città) ma anche senza indicare nessun dato geografico (basta effettuare la ricerca da un dispositivo mobile con geolocalizzazione di Google attivata) ed è una delle strategie di marketing operativo più potente.

Google e gli altri sistemi forniscono un servizio di qualità ai propri clienti grazie al local SEO che ottimizza i siti web con una particolare attenzione al dato geografico attribuendo loro delle coordinate geografiche che permettono l’individuazione immediata su mappa.

La local SEO contribuisce quindi ad ottimizzare il servizio di un motore di ricerca: permette all’utente di trovare senza difficoltà le informazioni utili e pratiche, come per esempio l’indirizzo, gli orari di apertura e il numero di telefono. Una logica che risponde in conformità agli obiettivi dei motori di ricerca che puntano a dei risultati di alta qualità sempre corrispondenti alle ricerche degli utenti.

La local SEO, perché è utile per le piccole medie imprese?

Attribuire le giuste coordinate nel mare del web permette di trovare la giusta rotta per fare business, per qualsiasi piccola media impresa.

Orientare l’utente nello sterminato web incentiva l’iniziativa locale e rende i servizi sul territorio ancora più efficienti e competitivi. Per le aziende che puntano a far crescere la loro presenza nel web la local SEO è una strategia vincente.

Quello che spesso si sottovaluta è la potenzialità che essa ha per le aziende che operano a livello locale, uno strumento che si rivela meno necessario per le grandi realtà che non operano necessariamente a stretto contatto con il territorio. Un valore aggiunto per qualsiasi tipologia di attività che permette di farsi trovare dagli utenti con un semplice click sbaragliando la concorrenza.

La local SEO, ecco perché sceglierla

Se sei una piccola o media impresa e non sei ancora convinto se conviene incentivare il tuo business con la local SEO, ti consigliamo di tenere a mente questi aspetti molto importanti: la local SEO ti permette di aumentare le visite al tuo sito perché aumenta le probabilità di comparire in cima alle SERP per le local research. Chi non ti visualizza nei motori di ricerca potrebbe non diventare un futuro cliente.

La local SEO incrementa le tue conversioni: quelli che finiscono sul tuo sito attraverso una local search sono utenti già in partenza altamente targetizzati, e quindi le conversioni da lead a cliente saranno ovviamente più alte. Infine la local SEO ti permette di avere più visibilità: più il tuo sito si indicizza più gli utenti impareranno a conoscerti. 

Gli strumenti per incentivare la resa della tua attività sono numerosissimi e le logiche del fare impresa vanno di pari passo con l’evoluzione del web. Orientarsi non è sempre così facile ed automatico, Aziendo, agenzia leader nel settore, può aiutare la tua realtà a svilupparsi grazie ad accurati servizi di consulenza e strategie aziendali vincenti.

Grazie al supporto di un team di esperti, le medie imprese o i nuovi piccoli imprenditori diventeranno più consapevoli ed autonomi nel riconoscere le aree di lavoro su cui puntare per far crescere la propria attività. La local SEO è parte integrante della strategia per la tua azienda e con il nostro team è ancora più facile ottimizzarla.

Share




Contattaci


Nome


E-Mail


Telefono


Messaggio


Congratulations. Your message has been sent successfully.
Error, please retry. Your message has not been sent.



  • Consulenza aziendale nel settore fashion, orgoglio del made in Italy. Tutte le strategie del marketing della moda


    Il Bel Paese della creatività e dello stile, il mondo della moda e del made in Italy si confermano un settore dinamico e competitivo, da qualche decennio rivoluzionato al virtuale. La fashion industry viaggia nel web a tempo di clic e spazia oltre i confini creando fatturato e fantasia, un universo creativo ben strutturato dal web marketing capace di coinvolgere milioni di persone. A dettare legge i guru della moda e una miriade di addetti ai lavori molto influenti, dalle piccole medie imprese alle fashion blogger. Scopriamo quali sono le loro strategie La moda è un caposaldo del comparto produttivo italiano e con l’avvento di internet negli ultimi anni si è profondamente trasformata. Le abitudini del consumatore sono cambiate, non bastano più le riviste patinate e le fashion week a dettare le ultime tendenze.

  • Sicurezza sul lavoro, via ai corsi obbligatori


    La sicurezza sul lavoro è focalizzata sulla formazione di dipendenti ed imprenditori, un aspetto sempre più determinante per la salvaguardia di chi lavora e per la tutela dell’impresa. Nel mese di novembre hanno preso il via i corsi sicurezza sul lavoro obbligatori per legge Secondo le stime annuali il 2019 detiene un triste primato per i decessi sul luogo di lavoro. I dati attestano che nei primi mesi di quest'anno, sono stati 482 i morti sul lavoro, mentre gli infortuni meno gravi sono diminuiti, ma solo dello 0,2%, con un totale di 323.831 incidenti.

  • Corso di laurea in gestione d’impresa, ecco come si formano i manager del futuro


    I professionisti del domani si specializzano con dei corsi ad hoc: per fare impresa ci vuole passione ma anche il giusto metodo. Sono sempre più numerosi i giovani che desiderano costruire una realtà imprenditoriale con le idee chiare: il corso di Laurea in Gestione di Impresa ne è l’esempio lampante ed è sempre più richiesto. Una laurea in economia specifica che forma i manager del futuro, il corso in Gestione d’Impresa appartiene alla classe delle Lauree universitarie in Scienze dell'economia e della gestione aziendale (classe L-18). Secondo le statistiche, questa proposta formativa diffusa in vari atenei d’Italia conferma numerosi iscritti negli ultimi anni. Sono sempre più numerosi i giovani orientati a settori aziendali e questa proposta di formazione li proietta direttamente nel contesto lavorativo specifico che affronteranno dopo aver conseguito la laurea.

  • Flop dell’intelligenza artificiale, solo due aziende su cinque ne traggono vantaggio


    L’intelligenza artificiale rappresenta ottime possibilità di crescita per le aziende ma solo se viene compresa la sua strategia investendo sul capitale umano. Capirne i meccanismi sembra non essere ancora tra le priorità delle imprese: la maggior parte puntano sull’intelligenza artificiale senza ottimizzarla al meglio, altre sottovalutano le sue potenzialità, altre ancora temono che il suo inserimento destabilizzi la produttività invece di incentivarla. A rivelare il “flop” è lo studio MIT Sloan Management Review (MIT SMR). Gli esperti confidano in un cambiamento di mentalità: tutto deve partire dai nuovi talenti

  • Vendita di beni nel mercato virtuale, in aggiornamento continuo


    Lo shopping on-line è in costante crescita in tutta Europa. I mercati principali si confermano essere il Regno Unito, la Germania e la Francia, ma anche l’Italia ha registrato negli ultimi anni una crescita esponenziale nella vendita e-commerce. La rete, attraverso la complicità dei canali social, rappresenta il futuro di un mercato in continua evoluzione In Italia son 30,5 milioni di individui che utilizzano Internet (sopra i 15 anni), 16,2 milioni hanno fatto un acquisto on-line negli ultimi 3 mesi, mentre quasi 11 milioni sono acquirenti abituali per un giro di affari che si aggira intorno ai 14 miliardi di Euro.

  • Bilancio d’esercizio, come distinguerne le tipologie


    Per le imprese è obbligatorio redigere periodicamente il bilancio d’esercizio. La legge prevede la presentazione di questo insieme di documenti contabili al fine di accertare in modo chiaro e corretto la situazione patrimoniale e finanziaria dell’esercizio attenendosi al principio di verità. Una pratica che tutte le aziende devono seguire e presentare con attenzione, in questo articolo cerchiamo di capire in che cosa consiste e quali sono le tipologie previste dalla legge Il bilancio d’esercizio: in cosa consiste? Il bilancio d’esercizio è previsto per tutte le imprese, si tratta di un documento formato da tre parti: dallo stato patrimoniale, dal conto economico e dalla nota integrativa.




Leave a Reply

Your email address will not be published.


Comment


Name

Email

Url